Premessa relativa alla prima riedizione

Quando negli anni dal 1977 al 1980 vennero pubblicati i manuali di qualità FEMFM per materiali di attrito, essi vennero accolti con favore da tutti gli interessati, sia fornitori che clienti, come specifica di una guarnizione d'attrito di validità generale attesa già da molto tempo.

Essi descrivevano le caratteristiche allora conosciute e i loro valori ammissibili, come venivano accettati dai clienti - anche sotto l'aspetto dei requisiti qualitativi- nei materiali che contenevano prevalentemente amianto.

Ora sono trascorsi già oltre 10 anni. I materiali sono cambiati, le mescole contenenti amianto sono state sostituite da mescole prive di amianto.

Ma anche le esigenze relative alla qualità dei prodotti sono fortemente cresciute. Il modo di vedere di un tempo, ancora improntato all'AQL (Acceptable Quality Level), è stato sostituito oggi dalla "filosofia zero difetti".

Ciò ha reso necessaria una rielaborazione dei manuali per poter continuare ad usarli come standard di qualità riconosciuti.

La descrizione delle caratteristiche e dei lorovalori è stata ridefinita in base ai processi tecnologici, rispettando aspetti di sicurezza e le esigenze dell'industria automobilistica, dei freni e delle frizioni.

Inoltre i valori AQL sono stati soppressi a favore di una suddivisione in valori caratteristici ammissibili e inammissibili.

I volumi da uno a sette, esistenti finora, sono stati sostituiti da un catalogo delle caratteristiche.

Un elenco dei termini tecnici è disponibile separatamente.

La presente edizione rappresenta lo stato odierno della descrizione attributiva di guarnizione d'attrito. Siamo certi che dimostrerà, come i manuali precedenti, di essere un sistema di valutazione adatto alla pratica.